L’organizzazione della produzione PREMIER è stata concepita, fin dall’inizio, seguendo un’unica strategia che caratterizza l’azienda: il completo e diretto controllo dell’intero ciclo produttivo.
Per questo motivo, tutte le fasi – dal ricevimento delle materie prime al controllo e confezione finale del casco – si svolgono sotto il controllo diretto degli addetti PREMIER. In questo modo, il know-how dell’azienda cresce costantemente, grazie ad una continua ricerca e sperimentazione, che consente di definire un processo tecnologico unico ed esclusivo.

Le calotte sono progettate e realizzate da PREMIER con materiali estremamente avanzati quanto esclusivi : l’impiego dei materiali più pregiati (carbonio, dyneema, vetro) per noi non è sufficiente.
Per tale ragione, le continue ricerche e sperimentazioni da parte di PREMIER hanno portato alla nascita di nuovi materiali, il più pregiato dei quali è quello che Premier ha battezzato “ TVC” un mix di Titanium/ Vectran/ Carbon, creato da Premier per ottenere risultati di assoluta eccellenza in termini di resistenza, elasticità e leggerezza nello stampaggio delle calotte.

Il ciclo di verniciatura abbina fasi estremamente automatizzate (come l’applicazione dei vari colori sulla calotta) a procedimenti assolutamente manuali ( quali l’applicazione delle grafiche), in grado di garantire un elevato standard qualitativo della finitura superficiale.

I sistemi di aerazione, i meccanismi laterali di apertura della visiera, gli elementi accessori di funzionalità (paravento e deflettore paranaso) sono sempre il risultato di specifici studi funzionali ed ergonomici, frutto dell’esperienza maturata dall’azienda PREMIER Helmets in anni di sviluppo di prodotto. Prima di procedere con l’assemblaggio in produzione, ogni componente è sottoposto ad un’attenta fase di collaudo, durante la quale – utilizzando innovativi macchinari – viene simulato, con cicli esasperati, il funzionamento del particolare, al fine di escludere debolezze strutturali o malfunzionamenti.