DSC_9478

GP PROJECT PRESS RELEASE SS300
WEEKEND POSITIVO MA SFORTUNATO PER IL GP PROJECT TEAM

IMOLA, 23 APRILE 2017

Weekend positivo ma sfortunato per il GP Project Team che, all’Autodromo Dino ed Enzo Ferrari di Imola, mostra il suo potenziale ma non riesce a concretizzarlo in pista per l’ELF CIV 2017 Supersport 300. Marco Carusi, dopo essersi fatto notare per l’intero weekend in vetta alla classifica, a causa di un problema tecnico non riesce ad essere incisivo in pista per attaccare la leadership della corsa. Chiude in decima posizione, in uscita dalla ghiaia, dopo aver scansato un pilota in pista. Davanti a sé, Nicola Bernabé in ottava posizione, anche lui con i riflessi pronti per schivare al volo l’avversario caduto in pista. L’alfiere Kawasaki #56 by GP Project, a seguito di una strepitosa partenza, si aggancia fin dall’inizio al trenino di testa, facendo segnare giri veloci su giri veloci a conferma del suo potenziale. In una categoria così combattuta ed intensa, con tredici piloti tutti attaccati a formare la testa della corsa, è difficile mantenere una posizione e cercare di allungare sugli altri. Grazie al suo sesto posto di ieri, il Talento Azzurro FMI si classifica settimo in Campionato. In continua crescita Lorenzo Fortini, diciassettesimo fuori dalla top15 ma con ampio margine di miglioramento per il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Velocità a Misano. “Sono molto contento di com’è andato questo primo doppio round – ha dichiarato Alessio Altai, team manager, a chiusura del weekend – Fortini è nuovo della categoria e deve adattarsi ai 4T, ma ha migliorato turno dopo turno. Carusi è stato velocissimo, ma ha sofferto la bagarre in pista, il potenziale c’è e la sicurezza di essere lì davanti anche, tuttavia la vera sorpresa del weekend è stato Bernabé che si è subito fatto valere e stare li davanti col gruppetto di testa gli ha dato fiducia, sono sicuro che ci farà divertire tutta la stagione.” Le gare del doppio round imolese saranno trasmesse su SKY Sport MotoGP in replica il 25 e 26 aprile.

Marco Carusi – Rider: “La gara è andata bene ma poteva andare meglio. Nel warm up avevo confermato la prima posizione, avevo girato forte e mi aspettavo molto di più ma ci faremo alla prossima gara. C’è stato un problema tecnico che non mi ha permesso di attaccare come volevo e ho preferito portare a casa punti piuttosto che rischiare, ma guardo già avanti e a Misano voglio il podio.”

Nicola Bernabè – Rider: “La gara è andata bene, anche oggi sono riuscito a fare una bella partenza e attaccarmi subito al gruppetto dei primi. Mi sono divertito perché me la sono giocata anche con il mio compagno di squadra (Carusi) per le posizioni che più contano, eravamo un bel gruppetto ed era difficile mantenere una posizione o allungare. All’ultimo giro poi, ho dovuto schivare al volo un pilota che è caduto davanti a me per non prenderlo e questo mi ha fatto perdere tre/quattro posizioni. Non mi aspettavo di andar così bene da subito, è stato un weekend molto positivo e a Misano punto al podio perché so di avere il potenziale per stare li davanti.”

Lorenzo Fortini – Rider:La gara è andata meglio di ieri e abbiamo migliorato anche sul tempo. Piano piano sto prendendo sempre più feeling ma quello che mi manca è proprio l’esperienza in questa categoria con così tanti piloti sempre in bagarre. A Misano voglio ancora migliorare e punto alla top10.”

 

Benedetta Bincoletto

Press Officer GP Project Team